Rosabeth Moss Kanter

Una visione non è solo l'immagine di ciò che potrebbe essere:
è un appello alla nostra parte migliore,
un richiamo a divenire qualcosa di più di ciò che siamo.
Rosabeth Moss Kanter

lunedì 15 maggio 2017

Selfportrait: WHO I AM?


Pubblico i lavori degli studenti di terza A, B e C. L'autoritratto è forse uno trai temi più complessi, per lo meno i miei alunni lo vivono così. Abbiamo iniziato perciò ad esercitarci sui particolari del volto...




Successivamente ogni alunna ed alunno ha portato una sua foto, recente o della propria infanzia. Con un foglio da lucido sono state tracciate le linee principali della struttura del volto ( fronte, occhi, naso, bocca, ed estremità della testa).
Il volto è stato disegnato sul foglio rispettando le proporzioni, completato con il chiaroscuro con le matite HB, 2B e2H.
La preparazione dello sfondo prevedeva un collage di immagini, oggetti ed una parte grafica in cui esprimere le proprie passioni o i propri ricordi. L'autoritratto è stato infine ritagliato ed incollato sullo sfondo.

 




















venerdì 28 aprile 2017

Perspective exercise


L'esercizio  proposto agli studenti di seconda è tratto da Pinterest, un'idea del sito Artsonia.com.  Il lavoro è  piaciuto subito e tutti si sono impegnati per ottenere un effetto prospettico più che soddisfacente!  BRAVI : )
FASI DEL LAVORO
Disegnare dei quadrati con un bordo sottile
 
Tracciare il PUNTO di FUGA

Prolungare tutti gli spigoli dei quadrati al punto di fuga
(anche quelli interni)

Procedere con il chiaroscuro all'interno dei solidi
(matite 2B,HB e 2H).
Eseguire un tratteggio parallelo al lato di riferimento.

Eseguire il chiaroscuro sui lati esterni dei solidi,
creando le ombre portate sui solidi che si sovrappongono.

Lo sfondo è a colori, pennarelli o matite.
Scegliere 3/4 colori della stessa tonalità.
Tracciare dei segni circolari partendo dal punto di fuga 
(più intensi e ravvicinati) sino ai bordi del foglio
(più chiari e distanziati). 

LAVORI TERMINATI